Le Competenze trasversali dell’amore” di Angelo Dolce

La storia di Angelo Dolce raccontata, per Ottolibri, nelle “Competenze trasversali dell’amore” ha il valore di reinterpretare situazioni forse già viste con metafore nuove che provengono assolutamente dalla sua duplice condizione di intellettuale-musicista. Cos’è la musica se non continua e personalissima assonanza e personalissimo contrappunto metaforico? Le competenze trasversali, termine del linguaggio più tecnico - sociologico che narrativo (è questo il salto metaforico), di una comune professoressa che incontra un uomo più giovane sono ricerche trasversali di un io latente in una donna di mezza età che esplode a cercare quel qualcosa che già c’era. E infatti la protagonista Lorenza D’Antoni registra la sua relazione con il giovane Grimaldi, guarda caso prof. di musica, su dei verbali d’assemblea , come a controllarle ma anche registrare queste pericolose deviazioni dalla sua vita normale. È proprio attraverso questi metaforici “scrutini” che la professoressa ci racconta la sua relazione e il suo cambio di punto di vista nei confronti dell’amore e della femminilità.

176.Competenze_100