” Io la troverò” di Romano de Marco

 

Era il miglior poliziotto di Milano, finché non è sprofondato all’inferno”. Così recita l’incipit del nuovo romanzo dell’abruzzese, da tempo trasferitosi a Milano, Romano de Marco “Io la troverò”. In una Milano nera e maledetta che forgia, spesso piegandola, la vita dei suoi abitanti, l’ex poliziotto Marco Tanzi si aggira senza meta, dopo aver perso il lavoro e il rispetto della famiglia, completamente avvolto nei fumi dell’alcool. Per una serie di reati di cui si è macchiato mentre era in servizio ha passato sette anni in carcere e ha tradito l’amicizia del collega Luca Betti. Sarà solo la scomparsa improvvisa della figlia Giulia a scatenare in lui quella esigenza di riscatto che lo riporterà a una lotta senza esclusione di colpi per ritrovarla, recuperando valori che credeva perduti per sempre. Romano de Marco si è affermato ormai da diversi anni come uno dei nuovi maestri del thriller italiano, capace di mettere insieme drammi metropolitani, come in “Milano a mano armata” (2011) a suggestioni più “provinciali” degne del miglior Simenon in “A casa del diavolo” (2012).

io-la-trovero-di-romano-de-marco-L-Mj2F5R