In ricordo di David Foster Wallace

Il 12 settembre 2008 David Foster Wallace poneva fine alla propria vita. Perdita immensa per la letteratura. Quale altro scrittore ha saputo esprimere le infinite possibilità della letteratura? Che altro sono le sue lunghissime note se non quel “doppio” di cui il romanzo è il simbolo più intenso, indipendentemente si svolga linearmente o contortamente. Per emulare quella “geometria” che Wallace amava molto, si può dire che la sua intera opera rappresenti la Linea, la Spirale, e ogni altra formazione, deformazione, contorsione, ribellione della parola scritta. Se il “tennis” rappresenta